Altiero

Via San Cresci 58
50022 Greve in Chianti

tel: +39 339 549 4893
info@altieroinchianti.it

www.altieroinchianti.it

Brogioni Maurizio

Via di San Cresci 37
50022 Greve in Chianti

tel: +39 335 841 5011
maurizio.brogioni@gmail.com

www.brogionimaurizio.it

Castello di Verrazzano

Via di Citille 32A
50022 Greve in Chianti

tel: +39 055 854243
info@verrazzano.com

www.verrazzano.com

Montefioralle

Via Montefioralle
50022 Greve in Chianti

tel: +39 392 8425 595
info@montefioralle.wine

www.montefioralle.wine

Podere Bucine

Via Montefioralle 22
50022 Greve in Chianti

tel: +39 055 853697
podere.il.bucine@gmail.com

Podere Campriano

Viale Rosa Libri 36/a
50022 Greve in Chianti

tel: +39 055 853688
campriano@libero.it

www.poderecampriano.it

Podere San Cresci

Via S. Cresci, 4
50022 Greve in Chianti

tel: +39 055 85 32 55
ballini@podere-san-cresci.com

www.podere-san-cresci.com

Poggioriccioli

Via Rubbiana case sparse 50
50020 Greve in Chianti

tel: +39 380 712 3837
aziendagrassiroberto@gmail.com

Tenuta di Monte-Ficali

Via di Montefioralle Centro 39
50022 Greve in Chianti (FI)

tel: +39 347 8617254
info@tenutadimonteficali.com

www.monteficali.com

Terre di Baccio

Via Garibaldi
50022 Greve in Chianti

tel: +39 055 853481
info@terredibaccio.com

www.terredibaccio.com

Terre di Melazzano

Località Melazzano 6
50022 Greve in Chianti

tel: +39 055 853190
info@terredimelazzano.it

www.terredimelazzanowine.com

Terreno

Via di Citille 4 Greve in Chianti

tel: + 39 055 854001
info@terreno.se

www.terreno.se

Villa Calcinaia

via di Citille 84
50022 Greve in Chianti

tel: +39 055 853715
ufficio@villacalcinaia.it

www.villacalcinaia.it

Viticcio

Via di San Cresci 12/a
50022 Greve in Chianti

tel: +39 055 854210
info@viticcio.com

www.viticcio.com

Altiero

Sono Paolo Baldini ed insieme a mia moglie Samuela conduco l’azienda di famiglia Altiero. 

Il mio legame con Montefioralle è nato nel borro che passa nel mezzo tra La Costa e i vigneti di Campriano, perché mio nonno mi raccontava che c’era un “tonfane” con un mega scivolo dove si andava a fare il bagno l’estate; questo luogo era chiamato Pozzo alle Donne, perché era proprio lì che le donne del castello andavano a bagnarsi. Io ci andai per la prima volta a dieci anni con un amico in inverno; andando in quella stagione avremmo evitato d’incontrare le donne, ma il fiume era ghiacciato, il mio amico scivolò e ci fece il bagno involontariamente. Era il 10 gennaio del 1991!!!!!

Podere Campriano

Mi chiamo Elena Lapini ed insieme a mio marito Luca Polga rappresento la terza generazione della mia famiglia qui a Podere Campriano. Il nostro legame aziendale con Montefioralle è iniziato con l’acquisto, nel 2001, dei terreni de Le Balze di Montefioralle, ma i primi ricordi di questo meraviglioso luogo risalgono alla mia infanzia, quando mio nonno Nello mi portava a piedi a visitare il lavatoio che si trova al semaforo e mi raccontava, ogni volta, che quello era il luogo di aggregazione per le donne della sua generazione che, mentre lavavano i panni, si raccontavano i loro segreti. Per me era un posto magico, immaginavo gruppetti di ragazze e ragazzine che chiacchieravano allegramente e sognavo di farlo anche io pur appartenendo ad un’epoca storica in cui queste usanze sono ormai scomparse.

Podere San Cresci

Sono Sergio Ballini ed insieme a mia moglie Paola e ai miei figli Davide e Laura gestiamo l’azienda di famiglia Podere San Cresci. Ciò che mi lega a questi luoghi, oltre al fatto di esserci nato e cresciuto,  conservo infatti dei bellissimi ricordi di quando frequentavo la scuola elementare di Montefioralle , è il fatto che la mia famiglia da oltre 200 anni è insediata nel nucleo annesso alla Pieve di San Cresci a Montefioralle (X sec.). Una pieve romanica molto bella, contornata dai vigneti e dagli oliveti dell’azienda che rappresentano il nostro motivo d’orgoglio.

Tenuta di Monteficali

Mi chiamo Catherine Storrar e sono la proprietaria della Tenuta di Monteficali. Uno degli elementi che mi legano a Montefioralle è la possibilità di ammirare, quando mi alzo al mattino, la perfetta simmetria del paesaggio composto dall’alternanza, come in un mosaico, di vigneti e di oliveti. Quando cala il sole queste immagini mi accompagnano ancora ed allietano il mio sonno. 

Io sono cresciuta in Scozia; nonostante mi manchi molto la bellezza, la storia e la passione della mia gente, qui a Montefioralle sono riuscita a trovare, proprio grazie al mio quotidiano contatto con la natura di questo luogo, la serenità, una prospettiva di vita e il modo per diventare parte di questa magnifica storia.

Tenuta Terreno

Sono Sofia Ruhne e mi occupo della gestione dell’azienda di famiglia Tenuta Terreno, situata sulla riva destra del fiume Greve. L’azienda ha anche dei vigneti nella zona di Montefioralle vicino all’antica pieve di San Piero a Sillano, dove produciamo uno dei nostri cru denominato appunto Riserva Sillano.

I miei ricordi di Montefioralle sono spesso legati ad esperienze culinarie. La Taverna del Guerrino, ad esempio, è stato il primo ristorante dove sono andati i miei genitori dopo aver acquistato la tenuta di Terreno nel 1988, rimanendo estasiati dalla vista sulla vallata che si gode dalla terrazza del locale. Le camminate dopo cena attraverso il Borgo di Montefioralle, dopo un’ottima cena a La Castellana a base di burrata al tartufo, pasta alla Norcina e bistecca alla Fiorentina, sono per me l’epitome della vita in Chianti. 

Dalla nostra azienda sull’altro lato della valle della Greve, e più precisamente dalla nostra tavola da pranzo in giardino, vediamo il semaforo prima dell’ingresso in paese cambiare dal rosso al verde e viceversa. 

Azienda agricola Montefioralle

Mi chiamo Lorenzo Sieni e insieme a mia sorella Alessia e a nostro padre Fernando e mia moglie Manila conduciamo l’azienda di famiglia denominata come il borgo vicino: Montefioralle.

Montefioralle è sempre stato per me un luogo carico di ricordi ed emozioni. Fin da piccolo ero solito venire a trovare i nonni, che abitavano proprio dentro il borgo, tutti i fine settimana e almeno 2 mesi in estate. Ricordo bene le corse in bicicletta con gli altri bambini e anche oggi, quando cammino per la strada lastricata dentro al paese, mi ritornano in mente quei bei momenti e i tanti capitomboli che ho fatto su quelle pietre centenarie.

Maurizio Brogioni

È dal 1955 che la mia famiglia, o per meglio dire mio babbo, acquistò l’azienda qui a Montefioralle. Ed è per questo che mi sento profondamente legato a questo territorio che non lascerò mai. È il mio Paradiso! E fare il vino a Montefioralle è una gioia! E, anche se sto invecchiando e la memoria, ogni tanto, cede, mi ricordo benissimo la frase che Il Pimpi, proprietario della bottega del castello di Montefioralle, soleva dire tutti i santi giorni: “Donne!! Oggi Baccalà e aringhe!!”, dato che erano gli unici prodotti che aveva in vendita.

Castello di Verrazzano

Mi chiamo Luigi Cappellini e sono il vignaiolo che gestisce l’azienda per questa generazione della mia famiglia: il Castello di Verrazzano. 
Montefioralle per me rappresenta l’emozione del viaggio: quando da ragazzo attraversavo il Borro della Paurosa per giungere in questo piccolo grande paradiso di vigneti, oliveti e mura antiche. Oggi invece a cavalcioni della mia altra grande passione, la bicicletta, mentre mi inerpico su per quelle irte strade, apprezzo ancor di più questi luoghi che mi allontanano dalla facile pianura e mi portano verso un mondo più in disparte che si è conservato splendidamente ed è capace di offrire prodotti eccellenti, unici e soprattutto inimitabili.

Villa Calcinaia – Conti Capponi

Mi chiamo Sebastiano Capponi e sono l’esponente familiare che si occupa di gestire i beni storici di casa Capponi per questa generazione. Uno di questi beni è appunto Villa Calcinaia, in quanto acquistata dai Capponi nel 1524. 
Non ho una formazione agronomica scolastica ma ho imparato a fare il vino nel comprensorio di Montefioralle perché questi sono i luoghi della mia infanzia e della mia adolescenza e questo magnifico prodotto ne è, ne è sempre stato e ne sarà sempre componente essenziale del quotidiano. 
Montefioralle per me rappresenta appunto questo: andare la sera a cena dagli Orlandi, famiglia mezzadrile per tanti decenni nel podere di San Piero al Pino e divenuti poi casieri della villa, sedermi a tavola dirimpetto al capoccia Ezio e farmi versare un po’ di “mommo” nel bicchier d’acqua da Roberto, figlio di Ezio e nostro capo trattorista; il quantitativo di vino naturalmente aumentava via via che crescevo a discapito dell’acqua. Montefioralle quindi, oltre ad essere un luogo fisico, tra l’altro bellissimo, è per me un luogo dell’anima dove ritrovo il piacere della convivialità in compagnia di un bel bicchier di vino a questo punto senza l’aggiunta d’acqua.

Fattoria Viticcio

Sono Daniele Innocenti e mi occupo della gestione agronomica ed enologica della Fattoria Viticcio.

Montefioralle è un piccolo villaggio, quasi unico grazie alla sua pianta circolare che ricorda il cerchio della vita ed il ciclo vegetativo delle piante.
Ogni volta che di notte mi trovo a scendere da Montefili, vedo un'immagine fantastica perchè ritrovo nella valle di Greve il ricordo del presepe con Montefioralle al centro che ne rappresenta la capannuccia del bambinello.
La mia vita è legata a Montefioralle con ricordi legati all’ infanzia, all'adolescenza e alla vita adulta. Ogni angolo, ogni scalino ha un suo ricordo personale a me molto caro, questo mi lega a Montefioralle, la mia memoria: il matrimonio dei miei genitori, le prime feste del vino, i primi baci alla fidanzata ed infine il mio matrimonio.

Podere Bucine

Noi siamo la famiglia Meli e la nostra azienda si trova a circa 300 metri dal Castello di Montefioralle dove ci insediammo alla fine degli anni venti per poi nel 1983 acquistare il podere dalla famiglia Pecchioli.

Abbiamo sempre prodotto vino, contribuendo nel passato alla produzione del Chianti Classico “Fattoria Castello di Montefioralle”.

I piú bei ricordi sono legati ai lavori nel campo, fatti con l’aiuto delle vacche chianine che possedevamo, e alla vendemmia con amici e parenti.
Montefioralle è sempre stato al centro della vita della nostra famiglia, e l'immagine che portiamo ancora oggi nei nostri ricordi è di quando tutti i mezzadri si riunivano nel piazzale con i loro carri trainati dalle magnifiche chianine.

Da qualche anno produciamo il nostro Chianti Classico, e lo facciamo con l’amore che ci lega a questa terra e alla bellezza che essa emana con il suo inimitabile paesaggio: il Chianti.